Figure scolpite

«La gente si è stancata, vuole qualcosa di nuovo».

Nel campo dell’arte contemporanea di New York, quando qualcuno sente una frase del genere pensa subito al prossimo Basquiat, o magari all’erede di Jackson Pollock. Da un po’ di tempo, però, diversi addetti ai lavori con la parola novità intendono un ritorno all’arte figurativa.

L’arte figurativa, a differenza dell’arte astratta, riguarda la rappresentazione di immagini riconoscibili del mondo intorno a noi, a volte fedeli e accurate, a volte altamente distorte. Per rappresentazione nelle arti figurative si intende un’immagine nata dalla mente creativa che, tramite qualsiasi tipo di tecnica, architettonicascultoreapittorica o altro mezzo, si fa oggetto per essere comunicata a terzi. Daniela Lavagnoli esporrà le sue opere in vari luoghi della città.

  • DOVE: Le opere saranno dislocate in vari luoghi della città
  • QUANDO:

    1/2/3/4/5 Maggio

  • COSTO: Gratuito

ENTE O ASSOCIAZIONE

Nata a Verona dove vive e lavora Daniela inizia con la passione del restauro di mobili di famiglia in arte povera nel 2001, e l’affascina il vedere come il legno sia un materiale sempre vivo. Appassionata del camminare nei boschi, inizia a raccogliere qualche radice e qualche ramo rimanendo colpita dalla loro forma, prova a lavorarli plasmandoli, ricavandone figure che emergono dalla sua immaginazione, estraendone  una nuova vita …. Una scultura fatta di animali, di personaggi, di tutto ciò che Daniela riesce con la sua fantasia ad intravvedere.

Nell’ottobre del 2016 l’artista ha realizzo la sua prima mostra personale presso lo studio atelier “La Macia de Color” a San Massimo di Verona. Dal 2016 fa parte dell’Associazione Artistica “La Macia de Color”, ha partecipato a concorsi e mostre collettive, con successo ed apprezzamento delle opere esposte.

www.danielalavagnolisculture.com


PARTECIPANO

Daniela Lavagnoli


A CHI È RIVOLTO L'EVENTO

Evento aperto a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *